LA VOLPE E L’UVA

In un’imperdibile diretta facebook, il mio avversario politico ha annunciato “con coraggio di andare #oltre (dal nulla verso il nulla) senza apparentamenti, senza compromessi, scegliendo la coerenza e dicendo NO alle ambizioni personali”. 
Da uomo privo di ambizioni si è infatti pacatamente autocandidato sindaco un anno prima, ha distrutto il suo partito pur di tenere botta, si è fatto spalleggiare fuori Palestrina da qualche senatore del PD, diceva di stravincere al primo turno. Ovviamente era anche estraneo ai fatti oltraggiosi del cimitero! Nel video, per darsi un’aria di rinnovamento, ha inserito alcune controfigure, per sostituire altri consiglieri eletti espressione della più vecchia politica prenestina.

Senonchè quella che sembrava una barzelletta che poteva però ingannare qualche elettore, è stata smentita da Lorella Federici in persona che ha dichiarato come ancora ieri mattina è stata oggetto di numerosi tentativi, anche sotto traccia, per portarla dalla sua parte. L’ex Presidente del Consiglio Comunale Fatello, rincara la dose: “ancora ieri mattina, durante i festeggiamenti del 2 giugno, ricevevo proposte di apparentamento da parte di chi dice non vogliamo apparentamenti. I cittadini non vanno presi per i fondelli”. Aggiunge: “non è questione di politica ma di correttezza e legalità”. Avete letto bene, legalità.

Racconta frottole da candidato figuriamoci da sindaco se sciaguratamente per Palestrina lo divenisse!

Avanti a testa alta con la scelta di avere una maggioranza completamente nuova staccata da ogni collegamento con il sistema di potere degli ultimi venti anni, per questo ci avviamo alla vittoria insieme a chi ha la nostra stessa visione.

P.S. controlliamo le schede elettorali. Se piene di timbri bisogna andare al Comune a chiederne la sostituzione. Si fa in un minuto senza formalità.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *